Categorie
Archivio news
Cookie Policy
Consulta la nostra COOKIE POLICY

Archivio di febbraio 2011

Si può vincere la cellulite con il massaggio?

Fin ad oggi il massaggio coadiuvava l’insieme dei trattamenti anticellulite e il linfodrenaggio rappresentava la tecnica elettiva in tal senso.
Ora tutto cambia.
La rivoluzione in materia arriva dal Metodo Quarti, una tecnica di massaggio studiata in primis per risolvere problematiche di trofismo tissutale (quindi di drenaggio!) che si concretizza con il miglioramento estetico.
Il Metodo Quarti si presenta non più come coadiuvante nel trattaemento anticellulite ma come protagonista dell’intero processo!
la Scuola Massaggi Oleòs e il suo Responsabile Didattico, Fabio Perissinotti, sempre alla ricerca di proposte efficaci e all’avanguardia propongono in esclusiva nel mese di maggio il primo corso pilota di massaggio anticellulite Metodo Quarti: un occasione imperdibile!

Numero rigorosamente chiuso: iscrizioni aperte, potete contattarci ora.

Corso di linfodrenaggio, ultima edizione

Si è appena conclusa l’ultima edizione, febbraio 2011, del corso di linfodrenaggio manuale.
Gli allievi hanno studiato anatomia e fisiologia del sistema linfatico, per applicarsi poi all’apprendimento delle tenciche di linfodrenaggio introdotte da Vodder.
Foto di gruppo finale e consegna degli attestati hanno fatto da corollario a 4 giorni di intenso lavoro sotto la direzione del nostro insegnate Dr. Fabio Perissinotti.

Prossimo appuntamento a maggio 2011 già in calendario

Sono in calendario le date del corso di linfodrenaggio

Sono state pubblicate in calendario le date del prossimo corso di linfodrenaggio manuale.

VEDI CALENDARIO LINFODRENAGGIO

Le lezioni si svolgeranno nella consueta formula full-immersion: 2 week-end con orario 9.30-18.00

LEGGI I VANTAGGI DELLA FORMULA FULL-IMMERSION

A cura del Dr. Fabio perissinotti

1) Full-immersion,  ovvero non quantità di ore d’insegnamento ma qualità didattica delle ore racchiusa in meno ore. Chi preferirebbe lasciar passare mesi per apprendere una cosa che se insegnata nella giusta maniera può essere appresa in meno tempo? L’allieva è “immersa” fisicamente nel mono del massaggio: l’insegnante dimostra minuziosamente, l’allieva ripete, l’insegnante corregge. Questo processo si ripete continuamente nel giro di poco tempo, così l’allieva impara bene e subito, ma soprattutto non dimentica, come può verificarsi quando le lezioni sono dilatate nel tempo.

2) Massaggiare con il corpo. Il maggior errore che mi capita di osservare nei centri estetici è ancora la pratica del massaggio eseguita con la forza delle braccia. Le mie lezioni iniziano con l’impostazione del corpo e questo concetto è ripetuto “allo sfinimento” durante tutto il corso. I migliori massaggiatori danzano intorno al ricevente. Massaggiare utilizzando i cambi di peso rispetto al baricentro significa: dare la giusta intensità alle manovre, dare il giusto ritmo al massaggio, consumare poche energie, preservare schiena e spalle del massaggiatore da affaticamento e malanni!

3) “Scambiare corpi”. Mi è capitato di vedere corsi dove è presente la modella o dove dopo interminabili dimostrazioni dell’insegnante le allieve si mettono a gruppi di due e rimangono così per il resto della lezione. Per imparare bisogna praticare assiduamente, poche parole per descrivere le manovre (sobrietà didattica!) è tanta pratica, con continuo scambio delle tecniche tra tutti gli allievi. La tecnica di per se non è immutabile, deve essere adattata al corpo che si massaggia: quale occasione migliore, se non il corso stesso, per praticare su muscoli, pelle, ossa e articolazioni con forma e consistenza differenti!